Lettera aperta al consigliere comunale Gianni Casella

Caro Gianni Casella,
abbiamo appreso dalla stampa locale del vigore con il quale tu contesti la scelta del Comune di sospendere in autotutela il permesso di costruire per l’immobile in via Camere del Capitolo 14, e quello che dici potrebbe essere vero; sappiamo tutti

Elezioni 2013 - "Tonio Rossi al fianco di Gianni Casella"

Elezioni 2013 – “il consigliere Gianni Casella al fianco del consigliere Antonio Rossi” (Foto: www.bisceglieindiretta.it)

inoltre, e diciamocelo chiaramente, che da più parti si sono alzate voci -in malafede ovviamente- che il Sindaco Spina non sia intervenuto -probabilmente senza il rispetto delle procedure amministrative, come tu dici- per reale convinzione, ma piuttosto per motivi politici (il costruttore Antonio Rossi che avrebbe dovuto realizzare l’intervento infatti, ha deciso di non sostenere più Spina e cambiare, ancora una volta, schieramento) e che stia strumentalizzando le ragioni della cultura e della difesa del territorio.
Noi non sappiamo se sia vero e non ci interessa, concentrati come siamo a difendere la forma storica residuale della città nell’interesse di tutti, e continueremo ad apprezzare e sostenere qualsiasi scelta di qualsiasi Sindaco vada in questa direzione, quella di Spina in questo caso. Infatti, nonostante non sempre venga applicata la stessa coerenza tra scelte affini, qualche concreto cambiamento verso la concezione del territorio in quanto Bene Comune, pare intravedersi.

via camere del capitolo

L’immobile in via Camere del Capitolo 14, uno dei simboli dell’impegno di BVE in favore del “territorio Bene Comune”. (Foto: archivio BVE)

Però Gianni, è evidente a tutti che il tuo intervento non è esente da sospetti strumentalistici uguali e opposti: in questi anni, non ricordiamo averti sentito intervenire spesso in favore degli immobili storici o di tutela del territorio, non ci pare che tu abbia preso posizioni forti sul rispetto della nostra storia, né ci pare che il tuo ultimo programma elettorale fosse particolarmente proteso in questo senso; d’altra parte qualcuno -con la solita malafede- potrebbe sostenere che tu stia sostenendo, più o meno velatamente, le posizioni private del citato costruttore e, in generale, di tutti i rappresentanti del mondo dell’edilizia fredda e scriteriata, quella che non riconosce l’importante responsabilità sociale insita nel proprio lavoro.

Forse, caro Gianni, il Sindaco Spina avrebbe fatto meglio ad usare toni meno trionfalistici, ma la sua macchina della propaganda corre a forte velocità; ma noi consigliamo anche a te, amichevolmente, di non cercare improvvisamente di passare per il paladino della giustizia e della sensibilità (“Noi non siamo ostili a conservare la memoria storica”, hai accennato) e di prendere posizioni altrettanto forti e nette -come quelle di questi giorni- in sella agli interventi delle associazioni (come Bisceglie Vecchia Extramoenia) che si battono titanicamente contro gli interessi dei numerosi politici-costruttori e che in questo preciso momento storico stai, per la maggior parte, capitanando.

Cordialmente,
Peppo Ruggieri
Davide Di Tullio
Valentina Ines Storelli
Domenico Monopoli

per l’associazione “Bisceglie Vecchia Extramoenia”
www.bisceglievex.it



contatore

I Commenti sono chiusi

——- NOI ADERIAMO A ——-
———- SOSTIENICI ———
———– SEGNALA ———–