L’ex magistrato costituzionale Maddalena a Bisceglie per la presentazione del libro “Il territorio bene comune degli italiani”

maddalenaIn occasione della manifestazione “Libri nel Borgo Antico” che si terrà a Bisceglie il 29, 30 e 31 agosto, Bisceglie Vecchia Extramoenia ha preso contatti ed organizzato l’invito del ex Magistrato della Corte Costituzionale Paolo Maddalena. Dopo una lunga carriera nella quale ha coniugato l’attività di studio e ricerca nei settori del diritto romano, diritto amministrativo e costituzionale e diritto ambientale con le funzioni di magistrato, culminate con la nomina alle funzioni di presidente di sezione della Corte dei conti, il 17 luglio 2002 è stato eletto alla Corte costituzionale nella quota riservata alla magistratura contabile. Ha assunto le sue funzioni dopo aver giurato il 30 luglio dello stesso anno. Successivamente, il 10 dicembre 2010 è stato nominato vicepresidente della Corte. Maddalena presenterà la sua ultima opera “il territorio bene comune degli italiani”. Partendo dall’analisi storica del diritto “naturale” e di quello romano, Maddalena mostra la sostanziale e sistematica violazione della nostra Carta Costituzionale in nome di un presunto, quanto illegittimo, primato della proprietà privata rispetto a quella collettiva, definita “bene comune”. Lungi dall’essere un semplice soggetto giuridico, il popolo sovrano possiede in toto il diritto esclusivo e inalienabile di disporre del territorio a cui sottende. Alla luce di ciò, qualsiasi norma sottordinata rispetto alle disposizioni della Costituzioni, tesa a rendere oggetto di compravendita beni demaniali o aziende pubbliche, si dimostra essere illegittima. Maddalena ribalta il paradigma dominate, frutto della cultura borghese post napoleonica della proprietà privata, dimostrando l’assoluta fondatezza giuridica della subalternità del diritto privato a quello collettivo, in cui il primo si pone come semplice limite al diritto fondamentale di libertà di tutti i cittadini (qui un breve contributo video). “Il territorio bene comune degli italiani” è un testo centrale per tutti coloro che si cimentano nella tutela dei diritti fondamentali che passano dalla conservazione del paesaggio al contrasto dei fenomeni di diseguaglianza sociale, riconoscendo finalmente legittimità giuridica all’operato delle innumeveroli azioni civili da parte di quelli che, recemente un noto rappresentante politico nazionale ha definito in maniera sprezzante “comitatini”. La presentazione avrà luogo il 31 agosto in via Marconi alle ore 19.45. Non mancate!

Bisceglie Vecchia Extramoenia

I Commenti sono chiusi

——- NOI ADERIAMO A ——-
———- SOSTIENICI ———
———– SEGNALA ———–